Category Archives: scuola

15 novembre 2012 – Il mio parziale accordo con il Ministro della salute

Il 26 ottobre l’agenzia Adkronos  pubblicava un  comunicato che diceva: “A tutti i bambini spetta il pediatra, con o senza permesso di soggiorno. Grazie alla proposta avanzata dal ministro della Salute Renato Balduzzi. Un’altra vittoria a favore del diritto alla salute per tutti”. Ad affermarlo in una nota è Foad  Read more »

novembre 15, 2012Permalink

29 ottobre 2012 – Tracce d’Europa

Ancora dal mensile Ho un sogno. Ho pubblicato il testo precedente il 31 settembre sotto il titolo: Testimonianze di donne. Avevo iniziato con questo impegno molto tempo fa e lo scorso settembre ho scoperto, attraverso il racconto di Laura, giovani che si comportano già da cittadini europei. Ora ho trovato  Read more »

ottobre 29, 2012Permalink

12 ottobre 2012 – Come sottrarre legalmente un bambino alla scuola

Violenza contro i minori nelle (e delle) istituzioni Sembra che il mio desiderio di pubblicare il testo di un articolo di Barbara Spinelli (finalmente una sintesi intelligente della situazione politica!) slitti … ma la realtà mi impone più urgenti attenzioni. Oggi la carta stampata, ieri radio e TV ci hanno  Read more »

ottobre 12, 2012Permalink

20 ottobre 2011: Donne sotto traccia 6

Riprendo l’ultimo della serie di articoli pubblicati su Ho un sogno (n. 202).
il precedente è stato pubblicato il 17 settembre scorso.

ottobre 20, 2011Permalink

31 maggio 2011 – Vite triturate, generazioni tradite e scuola massacrata

Nulla spiega fatti, che in sé possono sembrare incredibili, meglio della testimonianza della realtà.
Copio la lettera di un’insegnante precaria come è stata pubblicata da un quotidiano locale.
La descrizione di una politica senza obiettivi che non siano quelli del successo immediato, garantito dal consenso della lobby del giorno, da cui consegue un’amministrazione, confusa, sciatta, rispondente agli impulsi di un burocratismo pur esso senza obiettivi (ed è frustrazione di professionalità che si aggiunge a quelle della lettera che trascrivo) creano la vicenda folle, testimonianza di tante altre analoghe.
E’ il trionfo di un processo di cui la gestione Gelmini della scuola italiana rappresenta l’apoteosi, sostenuta da una gerontocrazia senza etica.

giugno 2, 2011Permalink

8 dicembre 2010 – Se l’istituzione è forte, è più forte della politica – 3

Ogni volta che affronto una nuova puntata delle mie riflessioni sintetizzate da una frase di Saviano che ho scelto come titolo (la prima puntata è stata pubblicata il 19 novembre e la seconda il 6 dicembre) la realtà mi impone cambiamenti rispetto a quello che avevo pensato fino a poco prima.
Continuo a tenere come filo conduttore la questione della problematica iscrizione anagrafica dei figli degli immigrati irregolari. Credo non ci sia misura più vergognosamente razzista della discriminazione di un neonato, che per legge diventa, per il solo fatto di essere nato, un pericolo per i propri genitori e per sé.

dicembre 8, 2010Permalink

18 settembre 2010 – Lombardia: Una scuola insozzata e forse ripulita – Friuli: un sindaco saggio.

Il direttore dell’ufficio scolastico della Lombardia -su indicazione della ministra Gelmini – ha ordinato al sindaco di Adro (Brescia) di rimuovere i simboli della Lega Nord dal nuovo edificio scolastico.
Segue un mio scritto da cui si evince che -per fortuna- i sindaci non sono tutti uguali.

settembre 18, 2010Permalink

20 marzo 2010 – Quando le infamie si incontrano … non si sommano, si moltiplicano.

Omissioni e complicità politiche, istituzionali, clericali: dal rifiuto dei neonati figli di sans papier alla pedofilia.

marzo 20, 2010Permalink

13 marzo 2010 – Fra progetti ripugnanti scopro ancora qualche segno positivo.

La Corte di Cassazione ha sancito che i clandestini, anche se hanno figli minori che studiano in Italia, vanno comunque espulsi dal territorio nazionale, anche se il distacco dai genitori comportasse per i bambini un trauma affettivo”.
La Lega Nord vuole chiudere gli ambulatori STP.
Maestre milanesi salutano addolorate i bambini cacciati dalla signora Gelmini.

marzo 13, 2010Permalink

09 giugno 2009 – Mariastella prima, graziosa sovrana.

9 giugno – Mariastella Ia , graziosa sovrana
Nessun riferimento alle qualità estetiche dell’illustre signora, ma solo al fatto che é al di sopra della legge e può quindi, a suo arbitrio, distribuire grazie, il che rafforza la sua immagine di sovrana di un popolo grato, che non ha diritti ma può godere della regal beneficenza o venirne massacrato.
E’ assoluta, sciolta da ogni vincolo che non sia il suo piacere, fra Luigi XIV e Silvio Re.

giugno 9, 2009Permalink