12 settembre 2013 – La Commissione straordinaria per la tutela dei diritti umani al CIE di Gradisca d’Isonzo 7

Il numero 7 riguarda la successione delle relazioni che la deputata Serena Pellegrino ha proposto prima con comunicati poi nel suo blog (serenapellegrino[punto]it)
I testi precedenti sono riportati (appunto numerati) in questo mio blog e precisamente in agosto: 13, 14. 15, 17 18, 26.

La relazione dell’on. Pellegrino

Gradisca d’Isonzo,10 settembre 2013. Dichiarazione dell’on. Serena Pellegrino a margine della visita del sen. Luigi Manconi, presidente della Commissione straordinaria per la tutela dei diritti umani, al Cie di Gradisca d’Isonzo.

 “Il senatore Luigi Manconi ha rilevato esattamente quanto avevo denunciato un mese fa: tutela dei diritti civili e principi umanitari non stanno di casa al CIE di Gradisca d’Isonzo.” L’ha dichiarato poco fa l’on. Serena Pellegrino, al termine della visita ufficiale del presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani, svoltasi questa mattina.

” Le conclusioni di Manconi sono quelle che auspicavo fossero: questa struttura così com’è va chiusa, a tutela delle persone trattenute e di tutti coloro che per ragioni di lavoro varcano i cancelli dei centri. E l’intero sistema dei Centri va ripensato.”

 “Devo notare – ha aggiunto Pellegrino – che a seguire la visita del senatore Manconi e a prendere poi atto delle sue conclusioni c’erano le massime autorità civili e militari: prefetto, viceprefetto, questore, vicario del questore, comandante dei carabinieri, comandante della Guardia di Finanza, il sindaco di Gradisca e altri amministratori locali. Era presente il collega senatore Francesco Russo, i rappresentanti delle associazioni e dei movimenti; ma non ho visto i vertici della politica regionale e gli altri esponenti del difficile dibattito politico che si è sviluppato attorno alle sorti del Cie.”

Dal Messaggero Veneto 11 settembre  (Regione – pag.8)

GRADISCA Tre ore di ispezione, accompagnati dai vertici di Prefettura e Questura. E una sentenza non scritta, pronunciata davanti al sindaco di Gradisca, Franco Tommasini: «Questo Cie, se permangono queste condizioni, va chiuso». Un parere personale, quello espresso dal presidente della commissione straordinaria per i diritti umani del Senato, Luigi Manconi (Pd), che probabilmente sarà appena accennato nella relazione conclusiva che raccoglierà le risultanze delle visite che i membri del consesso stanno effettuando nei centri che accolgono gli immigrati irregolari sparsi per lo Stivale. Con Manconi c’erano la parlamentare del Sel, Serena Pellegrino, il prefetto di Gorizia, Maria Augusta Marrosu, il questore Pier Riccardo Piovesana, l’assessore comunale gradiscano Linda Tomasinsig, l’assessore provinciale Ilaria Cecot, e i referenti delle associazioni pacifiste che da tempo si battono contro la chiusura del centro di via Udine. All’esterno della struttura, un drappello di manifestanti ha ribadito la richiesta di porre fine alla detenzione dei clandestini, che a loro volta hanno alzato la voce per chiedere la revisione delle leggi sull’immigrazione e la concessione di alcune deroghe sull’utilizzo degli spazi comuni del centro. Secondo Manconi «il problema del Cie può essere affrontato e governato, anche se non è stato fatto finora in alcun modo, complice una gravissima sottovalutazione da parte delle autorità statuali. È necessario distinguere poi il ragionamento tra Cie e Cara – ha detto il parlamentare democratico –. La prossimità tra i due centri a Gradisca è elemento critico ed errore, con una promiscuità che costituisce un grave limite». Per la deputata di Sel Pellegrino, «le conclusioni di Manconi sono quelle che auspicavo fossero: questa struttura così com’è va chiusa, a tutela delle persone trattenute e di tutti coloro che per ragioni di lavoro varcano i cancelli dei centri. E l’intero sistema dei centri va ripensato». Risoluto anche il sindaco della città isontina: «Dopo anni di silenzi da parte dell’amministrazione regionale, la presidente Serracchiani si è finalmente interessata al problema».(chr.s.)

Nota mia

Mentre attendo il testo della relazione che Il Presidente Manconi presenterà in Senato mi permetto alcune considerazioni sulla cronaca del Messaggero Veneto.
Era presente anche il sen Francesco Russo che non viene nominato (il senatore stesso aveva testimoniato la sua presenza ieri su facebook).
Se non sono oscurate, come la precedente, non risultano presenze del governo regionale.
E infine mi incuriosiscono le prime tre righe dell’articolo del quotidiano locale. Le trascrivo:
“E una sentenza non scritta, pronunciata davanti al sindaco di Gradisca, Franco Tommasini: «Questo Cie, se permangono queste condizioni, va chiuso». Un parere personale, quello espresso dal presidente della commissione straordinaria per i diritti umani del Senato, Luigi Manconi (Pd), che probabilmente sarà appena accennato nella relazione conclusiva… (continua- vedi sopra)”.
Forse sono io che non capisco queste modalità di scrittura ma la ‘sentenza’ della prima riga mi sembra in contraddizione con quella inusuale presa di distanza dalla dichiarazioni del presidente di una commissione parlamentare espressa con ‘parere personale’. Se conosco la lingua italiana i due termini non sono sinonimi.

domenica 15 settembre

Aggiungo il link a un articolo de Il Corriere della sera di oggi

http://www.corriere.it/cronache/13_settembre_15/gradisca_9413ae36-1dda-11e3-a7f1-b3455c27218c.shtml

I componenti della Commissione straordinaria per la tutela dei diritti umani

Presidente MANCONI Luigi, PD
Vicepresidenti FALANGA Ciro, PdL  / DONNO Daniela, M5S
Segretari BILARDI Giovanni, GAL  / DE PIN Paola, Misto
Membri: ALICATA Bruno, PdL;  AMATI Silvana, PD;  CHIAVAROLI Federica, PdL;
CONTE Franco, PdL;   DE CRISTOFARO Peppe, Misto, Sinistra Ecologia e Libertà; 
DI BIAGIO Aldo, SCpI; FASANO Enzo, PdL; FATTORINI Emma, PD;
FERRARA Elena, PD; GOTOR Miguel, PD; LO GIUDICE Sergio, PD;
MAZZONI Riccardo, PdL; MUNERATO Emanuela, LN-Aut;
PALERMO Francesco, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE; ROMANO Lucio, SCpI; RUSSO Francesco, PD; SERRA Manuela, M5S; SIMEONI Ivana, M5S;
TRONTI Mario, PD; VICECONTE Guido, PdL

12 Settembre 2013Permalink