15 ottobre 2017 – Lettera aperta al Presidente Paolo Gentiloni

Egregio Presidente
ho letto la Sua dichiarazione «Spero che saremo orgogliosi di poter dire che il diritto dei bambini che frequentano le nostre scuole ma sono nati da genitori stranieri possono avere il diritto alla cittadinanza. Stiamo lavorando per approvare la legge entro questa legislatura».
Me lo auguro anch’io e spero ci riusciate senza dimenticare il comma 3 dell’art. 2.
Poiché nessuno ne parla mi permetta una piccola nota.
Nel 2009 la legge 94 (art. 1 comma 22 lettera g) impose la presentazione del permesso di soggiorno ai genitori che doverosamente chiedessero la registrazione della dichiarazione di nascita di un figlio/a nato/a in Italia. Ovviamente la paura della conseguente espulsione diventa un deterrente che impedisce di assicurare il certificato di nascita a questi piccoli discriminati dalla nascita.
I neonati infatti assumevano la funzione di spie dell’irregolarità dei genitori, funzione ancora loro spietatamente attribuita perché la legge è ancora in vigore.
Nelle “Disposizioni in materia di cittadinanza”, note come “ius soli”, il comma 3 dell’art. 2 prevede l’abolizione della norma introdotta nel 2009 e quindi ripristina il diritto all’esistenza legale da quella legge per la prima volta compromesso.
Otto senatori di FI PdL (sono Paolo Romani, Bernini, Gasparri, D’alì, Malan, Pelino, Floris, Fazzone) hanno però proposto un emendamento inteso ad abolire quel comma, assicurando quindi per i piccoli discriminati il mantenimento della condizione di legali fantasmi.
E’ mia – spero infondata – paura che quell’emendamento sia il prezzo da accettare per far passare lo ‘ius soli’. Così quei piccoli che la legge ha voluto otto anni fa fantasmi, tali resterebbero come capri espiatori in un mito antico la cui conoscenza può essere strumento di interpretazione ma non di conforto.
Grazie per l’attenzione
lettera firmata

NOTA
Riscontro automatico ricevuto a seguito della spedizione:

Il messaggio
A: Gentiloni
Oggetto: Lettera aperta al Presidente Paolo Gentiloni
Inviato: domenica 15 ottobre 2017 10:37:52 ((UTC + 1.00 h) Amsterdam, Berlino, Berna, Roma, Stoccolma, Vienna
è stato letto in data domenica 15 ottobre 2017 10:38:23 ((UTC + 1.00 h) Amsterdam, Berlino, Berna, Roma, Stoccolma, Vienna.
ottobre 15, 2017Permalink

Comments are closed.