Tag Archives: diritto asilo

8 ottobre 2013 – CIE di carne 3

Fra legge e circolare: un groviglio senza pietà. Nell’hangar ormai indimenticabile obitorio di Lampedusa ci sono alcune piccole bare bianche con un numero. Anche le piccole vittime del recente naufragio non hanno un nome. Ma vediamo cosa può succedere a chi, riconoscendole dalla fotografia appoggiata al legno, glielo attribuisse. Una  Read more »

ottobre 8, 2013Permalink

26 agosto 2013 – Il silenzio non è calato sul CIE di Gradisca d’Isonzo 6

Dichiarazione a margine della manifestazione avvenuta davanti al Cie di Gradisca d’Isonzo sabato 17 agosto “Ieri, a Gradisca d’Isonzo, si è svolta davanti al CIE una manifestazione di sensibilizzazione, di pacifica protesta e di civile impegno. Come tale molti l’hanno sostenuta e condivisa. Spiace però constatare che gli esponenti delle  Read more »

agosto 26, 2013Permalink

11 settembre 2012 – Il cammino di Santiago 22

 La strage degli innocenti non finisce Voglio aprire questa ultima tappa della mia memoria con una immagine che ci ha presentato Laura Novati durante una sua conferenza (e che mi ha gentilmente girato. Grazie). E’ una fotografia di Robert Capa. Si vede un gendarme francese che accompagna gli esiliati dalla  Read more »

settembre 11, 2012Permalink

16 agosto 2012 – Ferragosto, da Repubblica

Mi ero proposta di affrettare la conclusione del mio diario del cammino di Santiago ma non voglio ignorare l’articolo di Repubblica che trascrivo integralmente. Chi volesse raggiungerlo nel sito del quotidiano potrà farlo anche da qui Proviamo a riflettere su cosa sarebbe successo a Muna se la sua mamma fosse  Read more »

agosto 16, 2012Permalink

28 giugno 2011 – Centri di identificazione e di espulsione.

Ricevo il testo della dichiarazione che trascrivo, che troverete e potrete firmare, come io ho fatto, andando al sito http://associazionesodo.webnode.it/

giugno 28, 2011Permalink

08 luglio 2010 – I tempi non si scelgono – 2

I comuni, primo luogo istituzionale del vivere insieme, ma ormai si sono poste le basi per riportarli a un ruolo neopodestarile non contestato e nessuno – a partire dai sindaci – si fa carico della tutela dei diritti dei soggetti contrattualmente deboli.

luglio 8, 2010Permalink